INFORMAZIONI TECNICHE


LA SEGNALETICA


IL PERCORSO IN BREVE

Via Carolingia

Un cammino sulle strade d’Europa

 Tratto mantovano

 

Partenza : Castiglione delle Stiviere

Arrivo : Felonica Po

Lunghezza totale - km 130 (senza varianti) - 152  km (con varianti) 

 

Il cammino che percorse Carlo Magno nell’anno 800 da Aquisgrana a Roma è stato pazientemente ricostruito nel tratto mantovano con supposizioni confortate da reperti e documenti ritrovati nel corso degli ultimi anni.

Si parte dalle colline moreniche del Lago di Garda e più precisamente da Castiglione delle Stiviere passando per i borghi medievali di Solferino, Castellaro Lagusello, Cavriana e Volta Mantovana.  Oggi questi luoghi attraggono per la dolcezza del paesaggio e la tranquillità del vivere quotidiano, ma ognuno di essi conserva nelle pietre viva testimonianza di terre contese, aspre battaglie e devastazioni che si sono susseguite nel corso dei secoli, ma anche altissimi e nobili esempi di fede, umanità e grandezza d’animo. Due nomi sono sufficienti: San Luigi Gonzaga, patrono mondiale della gioventù e Henry Dunant, l’ispiratore della Croce Rossa Internazionale.

Lasciato il paesaggio collinare, si entra nel Parco del Mincio costeggiando il fiume sino a Mantova. Dalla città dei Gonzaga, splendido e raccolto esempio di urbanistica rinascimentale - dal 2008 sito UNESCO insieme a Sabbioneta, si segue nuovamente il fiume sino a Governolo, dove si immette nel Po, entrando di fatto nei vasti paesaggi naturali legati al grande fiume. Da questo punto in poi il cammino diventa patrimonio del Po che, una volta attraversato, ci porta a visitare l’antico complesso monastico di San Benedetto in Polirone, luogo di sepoltura della contessa Matilde di Canossa, prima della sua traslazione definitiva in San Pietro in Vaticano.

Si prosegue quindi per le terre del tartufo che da Quingentole, Revere, Borgofranco sino a Felonica è diventato un prodotto di culto, insieme ai celebri meloni di Sermide esportati in mezza Europa. Il paesaggio è costituito da sperdute borgate rivierasche, piccole pievi “matildiche” che emergono all’improvviso tra paesaggi fortemente rievocativi e silenziose oasi naturalistiche ricche di avifauna migratoria e stanziale. Un cammino che, vista la sua facilità, può essere percorso anche d’inverno per l’assenza di difficoltà naturali, in preparazione di cammini più impegnativi, gustandosi a fine giornata la tipica e peculiare cucina locale. I paesaggi attraversati mantengono una forte componente di genuinità e l’accoglienza è molto diversa dagli standard turistici del vicino Lago di Garda.  Qui un buon bicchiere di vino non viene mai negato a nessuno (l’acqua marcisce i legni, come di dice da queste parti…) e le diverse specialità della cucina popolare invogliano il camminatore alla sosta.

Tutto il tracciato è stato realizzato in una collaborazione tra l’Associazione Mantova Carolingia, Circolo di Turismo Attivo Gli Scarponauti e la Coop. Campa Po, oltre alla collaborazione con le Guide Ambientali Escursionistiche del territorio, ed i bravi volontari che compongono il gruppo di cammino a cui va il nostro profondo ringraziamento per la disponibilità data.

L’intero itinerario si pone come occasione di conoscenza dei territori attraversati tramite il turismo lento, a piedi ed in bicicletta, ma è a soprattutto a piedi che si colgono a pieno tutte le particolarità storiche e paesaggistiche. In futuro sono previsti collegamenti a nord e a sud, sino alla via Francigena.

 


LE TAPPE

Le tappe qui proposte sono puramente indicative, sarà il camminatore che, in base all'alloggio e ad altre motivazioni personali ( artistiche, naturalistiche, enogastronomiche) disegnerà  un itinerario proprio. Noi forniamo una idea indicativa di quello che abbiamo misurato e provato  e che troverete nelle mappe in gps allegate ad ogni singola tappa. Da buoni camminatori sapete che il cammino lo si fa percorrendolo, fermandosi e visitando quello che si vuole, quello sarà il vostro cammino, quello che nasce dal cuore e dalla vostra sensibilità.

Lento è bello!

Buon Cammino!

Staff Gli Scarponauti 


1° giorno:  Castiglione delle Stiviere - Solferino - Cavriana  

Lunghezza : 15,3 km - dislivello in salita/discesa: 142  - Tempi: 4 ore

Castiglione-Solferino: 9,8 km - disl. 47 m.

 Solferino-Cavriana: 5,5 km - disl. 95 m.

Terreno: collinare dolce in buona parte a coltivazioni miste parte su carrareccie

e parte su strade secondarie solitarie a basso traffico

Posto tappa consigliato: Cavriana

 

2° giorno: Cavriana - Volta Mantovana - Goito 

Lunghezza: Km 21,8 - Dislivello complessivo: 60 m.- Tempi: 5,30 ore

Cavriana-Volta Mantovana: 6,5 km - disl 53 m.

 Volta-Goito. 15,3 km - disl. 5 m.

Terreno: collinare dolce in buona parte su carrareccie e su strade secondarie e solitarie a basso traffico e piste ciclabili 

Posti tappa consigliati: Volta Mantovana, Goito

 

VARIANTE: CAVRIANA - CASTELLARO LAGUSELLO - VOLTA MANTOVANA

Lunghezza: Km 15,8 - Dislivello complessivo: 36 m. - Tempi: 4 ore

Terreno: collinare dolce in buona su carrarecce e in parte su strade secondarie e solitarie

a basso traffico e piste ciclabili attenzione alle zone dei meleti e alle indicazioni

 

3° giorno: Goito - Mantova passando per Rivalta e Grazie 

Lunghezza: Km 26,6 - Dislivello complessivo: 15 m. - Tempi: 5,30  ore

Per chi volesse spezzare il cammino e osservare il corso del Mincio sino a Po, proponiamo varianti fluviali che portano ad esplorare le grandi valli palustri del fiume sino all'innesto nel fiume Po, una piccola chicca che solo le terre d'acqua possono offrire ai pellegrini e cicloturisti (consigliate in primavera grandi uccelli migratori, estate con i fiori di loro ed inizio autunno per i colori brumati).

Goito-Rivalta: 9,8 km - disl. 7 m. con navigazione sino a Mantova - 1,30 ore di navigazione

Goito-Grazie: 14,3 km - disl. 6 m. con navigazione sino a Mantova - 1,00 ora di navigazione

Rivalta-Grazie: 4,5 km - disl. 4 m.

Grazie-Mantova: 12,3 km - disl. 9/13

Terreno: pianura e dal borgo delle Grazie ciclopedonale campestre sino a Mantova  

Posti tappa consigliati: Grazie, Mantova 

MANTOVA Città dei Gonzaga : Trekking urbano alla città rinascimentale con visita al centro storico e Palazzo Ducale

( Camera degli Sposi) o  Palazzo Te - Orto Carolingio della Chiesa del Gradaro (XII°).

 

LA VIA CAROLINGIA CITTÀ DI MANTOVA

Percorso Via Carolingia

Lunghezza: Km 7 Tempi: 2,30 oreTerreno: ciclopedonale

Percorso Via Carolingia - Itinerario Medievale

Lunghezza: Km 5,2 Tempi: 1,30 oreTerreno: percorso urbano

Percorso Via Carolingia - Itinerario Naturalistico

Lunghezza: Km 8,5 Tempi: 1,30 oreTerreno: ciclabili e sterrato

 

4° giorno: Da Mantova a Governolo 

Lunghezza: Km 21 - Dislivello complessivo 9 m. - Tempi: 5  ore

Terreno: pianura, campagne, argini, rive fluviali Posto tappa consigliato: Governolo

Mantova-Bagnolo San Vito: 11,3 km - disl. 6 m.

Bagnolo San Vito-Governolo: 9,8 km - disl 7 m.

 

Altre varianti con barca:

Da Mantova al porticciolo di Andes in barca con 30 minuti di navigazione - indi a piedi sino a Governolo (km 16 - 3,30 ore)

Da Mantova sino a Governolo in barca con 1,30 ore di Navigazione - indi proseguo a piedi per S.Benedetto Po (10 km 2,30 ore) 

Da Mantova sino a S.Benedetto attracco sul Po in barca con 2,30 ore di navigazione - indi a piedi sino al paese 5 km (1,30 ore) 

Posti Tappa consigliati : Governolo

 

VARIANTE : Governolo - Revere - in via di realizzazione

 

5° giorno: Governolo - San Benedetto Po - Mirasole 

Lunghezza 21,5 km - disl. 18 - Tempi : ore 5 

Attenzione! Attraversamento ponte pericoloso a San Benedetto. E' in corso la costruzione del nuovo ponte.

Governolo- San Benedetto Po: 12,9 km - disl. 12 m.

San Benedetto Po-Mirasole: 8,6 km disl. 11 m.

Terreno: pianura alluvionale, campagne, argini e rive fluviali

Posto tappa consigliato: San Benedetto Po

 

6° giorno: Mirasole - Revere 

Lunghezza: Km 16 Dislivello complessivo: 6 m. Tempi: 3,30 ore

Terreno: campagne, argini e rive fluviali Posto tappa consigliato: Revere

Mirasole-Quingentole: 8,9 km disl. 3 m.

Quingentole-Revere: 7,1 km disl. 5 m.

Terreno: campagne, argini e rive fluviali

Posto tappa consigliato: Revere

 

VARIANTE: QUINGENTOLE - PIEVE DI CORIANO

Lunghezza: Km 10,5 Dislivello complessivo: 8 m.  Tempi: 2,30 ore

Terreno: pianura alluvionale, campagne, argini e rive fluviali  

 

7° giorno: Revere - Sermide  

Lunghezza: Km 21,2 - Dislivello complessivo: 14 m - Tempi: 5 ore

Revere-Carbonara di Po: 9,9 km - disl. 2/6

Carbonara di Po-Sermide: 11,6 km - disl. 13/7

Terreno: breve ciclabile, campagne, argini e rive fluviali  

Posti tappa consigliati: Carbonara, Sermide

 

8° giorno: Sermide - Felonica - Rocca di Stellata 

Lunghezza 13,6 km - disl. 10 - tempi 3,30 ore 

Sermide-Felonica: 5,9 km - disl. 0/8

Felonica-Rocca di Stellata: 7.7 km - disl. 10/4

Terreno: strada arginale  

Posti tappa consigliati: Felonica, Quatrelle 

 

AVVERTENZE per i tratti in barca ( A SCELTA DEI CAMMINATORI): 

Le compagnie di navigazione che offrono le varianti fluviali sono tre, ognuna per il proprio tratto di competenza. Le piccole compagnie non effettuano servizio di linea (come per gli autobus), pertanto sarà compito del camminatore o ciclista, contattarle per assicurarsi il trasporto in barca. Avvantaggiati sono in genere i gruppi precostituiti . Se non si è già in gruppo, si dovrà condividere il passaggio con altre persone che effettuano lo stesso itinerario, sarà la compagnia stessa a suggerirvi gli orari e luogo di partenza. 

 

Tratta: Rivalta/Mantova 

con attracco al Ponte dei Mulini indi in centro storico -

Navigazione Mincio - Tel. 0376.681121 – Cell. 347. 4913437 – 331.5708690 

www.navigazionemincio.it – info@navigazionemincio.it

 

Tratta:  Grazie/Mantova 

con attracco al Ponte dei mulini indi in centro storico.

- Barcaioli del Mincio  - http://www.fiumemincio.it/contatti.htm - 0376/ 349292 - mail: barcaioli@fiumemincio.it

 

Tratte fluviali da Mantova :  

- Grazie/Mantova - Mantova/Andes - Mantova/Governolo - Mantova/S.Benedetto Po a cura di :

Motonavi Andes Negrini Mantova - 0376322875 - 0376360870 - Fax: 0376 322869 -

https://www.motonaviandes.it - E-mail: andes@motonaviandes.it - Whatsapp: 331.2207731

Navi Andes -https://www.naviandes.com/contatti.html - E-mail: info@naviandes.com - 0376.324506

 

Le tratte da Rivalta o Grazie sino a Mantova hanno attracco al Ponte dei Mulini (chiosco la Zanzara) vicinissimi  al centro storico cittadino, oppure al Parco Giardino di Belfiore, da concordarsi con le compagnie di navigazione.

 

INDICAZIONI: Percorso Segnalato con Quadrati blu (percorso principale ) e Gialli (varianti) nei boschi e ambienti naturali due barre parallele giallo e blu.

Difficoltà : Facile - (T) turistico - Escursionistico (E) - da terreno collinare a terreno di pianura in parte asfaltato  ed in parte su  strade campestri e arginali.

 

Periodi consigliati : la primavera sino ad inizio estate - tardo autunno e primo inverno - non consigliato d'estate . 

Accessori indispensabili: zaino da giornata, borraccia, scarpe da trekking o running, bastoncini da trekking, cappello e occhiali da sole - abbigliamento antipioggia ed abbigliamento a seconda della stagione ( altre info su www.scarponauti.it ). 

 

Attenzione:

Per chi volesse effettuare il percorso con servizi turistici completi , la quota comprende:

- Accompagnamento Guida Ambientale Escursionistica -  n.1 Guida Turistica per Mantova e S.Benedetto Po durante il percorso

- Alloggio in Agriturismo/Albergo/B&B ( a seconda della disponibilità alberghiera) in Camere doppie o singole

- Pasti : agriturismo - trattorie - osterie tipiche

I pranzi sono facoltativi le cene, ove non specificato, sono incluse nel pacchetto proposta

- Trasporto Bagagli: al seguito con assistenza lungo il tragitto (facoltativo) 

- Prenotazione motonavi per le tratte fluviali - ritorno con minibus privato al luogo di partenza 

Min. 8 persone - max 16 persone

 

Per chi volesse effettuare il percorso con servizi su misura o free (fai da te)

contattare Associazione Gli Scarponauti - scarponauti@gmail.com - mob.339.6656136